Registered office: Londra | Sede in Italia: Milano
  • Contatto telefonico (+39) 02-80897108
Browse by Category

Approvazione lunga del bilancio

L’Articolo 2364 del codice civile per le Spa e l’articolo 2478-bis del codice civile per le Srl prevedono anche la possibilità di approvare il bilancio oltre i 120 giorni ma entro i 180 giorni dalla chiusura dell’esercizio, se lo statuto lo prevede e quando ricorrano particolari esigenze relative alla struttura e all’oggetto della società.  Poiché

Valutazione della continuità aziendale

Il principio di revisione internazionale (ISA Italia) n. 570 tratta della responsabilità del revisore relativamente all’utilizzo da parte della Direzione del presupposto della continuità aziendale. In particolare, il principio indica che la responsabilità del revisore è quella di acquisire gli elementi probativi sufficienti ed appropriati circa la capacità dell’impresa di continuare ad operare come un’entità in funzionamento e di rilevare eventuali incertezze significative.

Utilizzo dell’Analisi comparativa nelle procedure di revisione

Con Analisi Comparativa si intendono le informazioni che possono emergere dal confronto nel tempo e nello spazio di informazioni e dati interni, tali da rilevare l’esistenza di operazioni o eventi inusuali o significativi nonché valori, indici e andamenti anomali che segnalino situazioni meritevoli di approfondimento per i loro effetti sul bilancio. Quali: analizzare la relazione

Organizzazione delle carte di lavoro

Il Principio di revisione ISA Italia 230 fornisce le linee guida al revisore legale per la predisposizione e archiviazione della documentazione di lavoro. Tre sono i Dossier della revisione: Permanent (documenti a valenza pluriennale, es. contratti di mutuo, organigrammi) General (documenti relativi ad aspetti generali della revisione) Final (documenti relativi alle singole poste del bilancio)

IL RUOLO DEL REVISORE IN MERITO ALLA DICHIARAZIONE IVA

Il 2 maggio 2022 (il termine originario del 30 aprile cade di sabato quest’anno) scade il termine per la presentazione della Dichiarazione IVA 2022. Come ogni anno ci si interroga su cosa deve fare il revisore e quale è il suo compito. In merito alle Dichiarazioni IVA nessun adempimento spetta al revisore che non ha l’obbligo di

LE REFERENCE COME FORMALIZZARE LE CARTE DI LAVORO (o WPS)

Non esiste un unico modo né un modello standard per fare le carte di lavoro: ogni revisore ha i suoi metodi e segue un proprio manuale che tiene conto che la revisione deve essere svolta secondo gli ISA. Quindi, esiste la massima libertà di personalizzazione, purché siano rispettati dei requisiti minimi, fra i quali: Devono

LE NOVITA’ SUI BILANCI 2021

Con l’approvazione della legge di bilancio 2022 e l’avvicinarsi delle chiusure di bilancio (almeno per i soggetti che hanno esercizio solare) si susseguono le novità in materia contabile, tenuto anche conto delle ripercussioni che la pandemia ha continuato ad avere anche sui bilanci 2021 e non solo 2020. Sospensione degli ammortamenti Uno dei provvedimenti che

LE ASSERZIONI DI BILANCIO

Le asserzioni sono definite come l’identificazione e la valutazione dei rischi di errore significativi mediante la comprensione dell’impresa e del contesto in cui opera. Le asserzioni si distinguono nelle seguenti categorie:  asserzioni relative a classi di operazioni ed eventi attinenti il periodo soggetto a revisione; in questa categoria rientrano le seguenti asserzioni:  manifestazione: le operazioni

DICHIARAZIONE NON FINANZIARIA PER GLI ENTI EIP – IL RUOLO DEL REVISORE

Il 7 febbraio 2022 Assisrevi ha pubblicato il documento di Ricerca n.243 “Attività del revisore sull’informativa ex art. 8 del regolamento 2020/852 – regolamento tassonomia”. ll Documento di Ricerca n.243 emanato da Assirevi intende fornire le linee guida per il revisore incaricato dello svolgimento della verifica di conformità della Dichiarazione non finanziaria, la “DNF”, (

Le conferme esterne – ISA 505

La conferma esterna, comunemente conosciuta come “circolarizzazione”, consiste nella raccolta, mediante invio di apposita lettera di richiesta, di informazioni a soggetti terzi che hanno rapporti con la società revisionata.  Una conferma esterna costituisce un elemento probativo acquisito dal revisore come una risposta diretta in forma scritta al medesimo da parte di un soggetto terzo (il